Tecnologia

Anche se un italiano ( con Danimarca) entro i grandi innovatori europei

eit awards

Filippo Albereto si aggiudica unico degli Eit Awards, per convenzione la sua startup attiva nelle nanotecnologie. A causa di alloggio a Copenaghen

nel corso di B.Sim.

Filippo Albereto si aggiudica unico degli Eit Awards, per convenzione la sua startup attiva nelle nanotecnologie. A causa di alloggio a Copenaghen

2′ nel corso di interpretazione

C’è quandanche un italiano tra i vincitori degli Eit Awards, i premi per convenzione l’novità dell’Ente europeo nel corso di novità e tecnologia (Eit). Si chiama Filippo Albereto, milanese, il quale con Danimarca ha sodo la BluSense Diagnostics (casa a proposito di alloggio a Copenaghen). Ha sottomesso l’Eit Venture Award, ricompensa indirizzato alle start-up e scale-up il quale hanno beneficiato del appoggio alla abito e acceleramento nel corso di progetto con porzione della Collettività dell’Eit.

«Siamo motivati dalla aspettativa nel corso di convertire la osservazione con prodotti il quale migliorino le vite delle persone e riducano l’influenza delle malattie. Il appoggio all’progetto il quale abbiamo ricevuto dall’”Intraprendenza dell’Eit con giudizio alla recessione” ci permette nel corso di assalire i principali punti critici nella lavoro a proposito di un eminente influenza pubblico previsto», ha aforisma Albereto commentando il conseguenza.

Loading…

L’ingegnere milanese ha protetto la BluSense Diagnostics il quale nel corso di circostanza è unico spinoff del Ministero nel corso di micro e nanotecnologia accosto l’Scuola pratica della Danimarca (Dtu Nanotech). Si strappata nel corso di una evidenza il quale propone tecnologia e ha uffici a Copenhagen e Taipei. Durante questi età, la BluSense ha lavorato a tecnologie innovative usate per convenzione la diagnosi e la medicina delle febbri Zika e Dengue.

Tra noi i 26 finalisti, ad aggiudicarsi il ricompensa per convenzione le innovazioni nei settori del tempo, della salvezza, della lavoro e dell’benessere innovativa sono stati Chaitanya Dhumasker, nel corso di MonitorFish (Germania), Andreu Martínez Climent, nel corso di ACORYS (Spagna), Filippo Albereto, nel corso di BluSense Diagnostics (Danimarca), Cristina Aleixendri Muñoz, nel corso di Bound4Blue (Spagna) e Karthik Laxman Kunjali, nel corso di Stockholm Tazza Technology (Svezia).

I vincitori sono stati scelti con una giuria internazionale entro 26 candidati il quale concorrevano con quattro categorie. E quandanche il manifesto ha potuto esternare la propria predilezione a proposito di l’Eit Public Award, il quale ha vidimazione l’assegnamento nel corso di 5mila voti online.

Mostra di più

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *