Economia

“Maggiormente liquidità e eccetto burocrazia secondo le imprese se no la straniera ci ucciderà”: parla Riccardo Per Stefano, vicepresidente dei Giovani Imprenditori nato da Confindustria

Il presidente del Suggerimento Giuseppe Conte, a causa di la orazione indole nato da ieri, 26 aprile, ha annunciato agli italiani le principali misure secondo la cosiddetta Tappa 2 dell’necessità Coronavirus. Se possibile il 4 maggio riapriranno le aziende del ramo manifatturiero e delle costruzioni, questo pomeriggio una incompleto recupero si è registrata a causa di le imprese e i distretti del ramo manifatturiero rivolte per lo più all’esportazione e le aziende del comparto costruzioni, separato secondo certi cantieri pubblici. Bisognerà fermarsi il 18 maggio secondo la riapertura dei negozi, in quel mentre il 1 giugno ripartiranno caffè, ristoranti, parrucchieri e centri estetici.

Più tardi paio mesi nato da lockdown, così così, l’Italia argomento a i motori, poiché la organo economica e produttiva del Centro né può cessare sopra stand-by eccessivamente a diuturno. Per questo e delle prospettive future secondo la nostra gestione ha corrente a TPI Riccardo Per Stefano, vicepresidente dei Giovani Imprenditori nato da Confindustria.

Dottor Per Stefano, il presidente del Suggerimento Conte nel inoltrare il sulla Tappa 2 ha sottolineato l’stima del incarico delle imprese secondo la recupero del Centro. Come mai valutate le misure adottate dal Guida?

Attendiamo nato da sfogliare nel al dettaglio i contenuti del cosiddetto Editto aprile, sopra straordinario secondo riguarda le misure i quali oltre interessano a lei imprenditori, poiché il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali e ciò sblocco dei debiti della Pubblica gerenza. Ancora attraverso sfuriata nostra c’è situazione un stile utile nei confronti dell’esecutivo. Le nostre imprese stanno affrontando questa difficoltà storica a causa di numeroso parte nato da avvedutezza e premendo secondo far assegnare la realizzazione sopra affollamento confidenza e nel attinenza dei protocolli siglati a causa di custodia e sindacati. Siamo consapevoli i quali termo-scanner, mascherine, guanti e sanificazione dei luoghi nato da entreranno nella consuetudine delle nostre aziende. i quali ci saremmo aspettati è una maggiori preparazione attraverso sfuriata del custodia, un idee bufera e criteri chiari sulle riaperture.

Con collettivo poiché giudica ciò veemenza del Guida a base delle imprese e dei lavoratori nell’ questi primi mesi nato da necessità?

Tenuto interesse dell’eccelso indebitamento e della rarità nato da risorse a ordine, i primi provvedimenti hanno cercato nato da stare di fronte l’necessità. Nondimeno secondo sottrarsi a il disgrazia del nostro condotta fertile, è sobrio i quali venga immessa liquidità nel nostro condotta conveniente, celermente e superando le attuali nato da erogazione. Simile liquidità permetterà alle aziende nato da commestibile le filiere produttive e riporre le quote nato da a buon mercato i quali i nostri prodotti rischiano nato da screditare a gradino internazionale.

Quali sono i punti su cui dovrebbe avanzare il Guida secondo una riapertura sopra confidenza i quali permetta ad aziende e piccole e medie imprese nato da cessare a dipoi questo prolungato stop?

Prima di tutto poiché apoftegma una maggiori nato da liquidità, il canone dei debiti della Pa modo le imprese, snellimento della burocrazia i quali sovente ostacola l’erogazione dei fondame e un corposo pari nato da investimenti pubblici, i quali vada a rimediare il cittadino semplice adesso né riuscirà a foggiare. È serio avanzare sopra straordinario su opere semplicemente cantierabili. E appresso il base al , secondo le tante persone i quali rischiano nato da perderlo a pretesto nato da questa contagio. Serviranno politiche occupazionali lungimiranti.

Parecchi imprenditori temono nato da venire giù abbondantemente schiacciati dalla estera. Qual è la lontananza della signorile del lockdown?

Con altri Paesi, nostri competitori diretti, i Governi hanno reagito a causa di agilità immettendo molta liquidità, né fino alla morte intermediata dalle banche, nel stoffa conveniente e fertile. Se possibile né vogliamo i quali i danni subiti dalle nostre aziende siano permanenti dobbiamo venire ai fatti presentemente, secondo sostentare il nostro sito nella filiere globali nato da realizzazione. D’altronde le aziende italiane mediamente sono state le prime a sprangare a pretesto del Coronavirus e in questo momento rischiano nato da aver luogo le ultime a riaprire.

I recenti dati diffusi attraverso Unioncamere parlano nato da 9.000 imprese chiuse sopra oltre attinenza al trimestre del 2019, e il mio riverenza è i quali il trend si confemerà nei prossimi mesi. Né possiamo comportare i quali ciò accada, pur nel attinenza delle misure nato da confidenza secondo la garanzia della redenzione. Le stime economiche sono realmente preoccupanti: in relazione a l’FMI quest’era il PIL dell’Italia calerà del 9,1%, in quel mentre in relazione a altri studi il diminuzione sarà ancora il 10%.

Pensa avrebbe avuto parte una riapertura scaglionata secondo macro-aree, permettendo alle regioni eccetto colpite dal virus nato da dischiudere avanti?

né i quali il discrimine attraverso tenere in soggezione sopra rispetto sia geografico, la perizia delle aziende nato da offrire cauzioni la confidenza sul area nato da . Le nostre aziende e i nostri collaboratori sono disposti a foggiare completamente ciò i quali è nelle proprie libertà, però né possiamo foggiare completamente attraverso soli. Occorrerà un numeroso veemenza pubblico secondo distinguersi avanti l’necessità sanitaria ed economica i quali stiamo vivendo.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Statuto ancora: 1. Domande e risposte dipoi l’tardo nato da Conte: dagli spostamenti alle visite ai parenti/ 2. Coronavirus, Tappa 2: il almanacco delle riaperture sopra Italia/ 3. “Nella Tappa 2 si potrà far supervisione ancora ai fidanzati”: Villona Chigi modo un’ estensiva del demarcazione “congiunti”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Mostra di più

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *