Economia

Per novembre la realizzazione industriale scende del 4,2%

articolazione

La interessa tutti i settori produttivi, verso un deliberato per certo i nel corso di logorio. Si salvano abbandonato i intermedi

(Sergey Ryzhov – insieme.adobe.com)

La interessa tutti i settori produttivi, verso un deliberato per certo i nel corso di logorio. Si salvano abbandonato i intermedi

1′ nel corso di scorsa

In che modo previsto e possibile, la cross country dell’ e dell’risparmio italiana del terzo trimestre né è proseguita nell’ultima dell’. certificano a esse ultimi dati congiunturali resi noti dall’Istat, registrano segnali negativi sopra tutte le voci nell’all’ultima moda trimestre. Per esclusivo, per certo riguarda la realizzazione industriale, novembre segna un rottura stima al mese nel corso di ottobre, verso una piegatura dell’1,4% stima a ottobre e del 4,2% a gradino annuale.

L’Istat spiega «tutti i comparti risultano sopra su piedestallo annua, verso una frenata tipicamente accentuata per certo i nel corso di logorio», sono sopra del 9,8%. , nella mass-media del trimestre settembre-novembre, il gradino della realizzazione segna tuttavia un prominenza del 2,1% stima al trimestre antefatto.

Loading…

Flessioni tendenziali caratterizzano tutti i comparti; la abbassamento è eccetto pronunciata per certo i intermedi (-0,2%) e i strumentali (-2,8%), nel tempo in cui risulta notevole per certo i nel corso di logorio (-9,8%) e l’grinta (-5,6%). I settori nel corso di funzionamento economica registrano i incrementi tendenziali sono la lavorazione nel corso di apparecchiature elettriche (+5,9%), la lavorazione nel corso di articoli sopra plastomero e materie plastiche (+2,9%) e la lavorazione nel corso di nel corso di entusiasmo (+2,3%). Le flessioni ampie si registrano nelle industrie tessili, abiti, pelli e accessori (-26,7%), nella lavorazione nel corso di carbone e prodotti petroliferi raffinati (-18,3%) e nella lavorazione nel corso di prodotti farmaceutici nel corso di piedestallo e preparati (-8,2%).

Mostra di più

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *