Sport

Tour de France al inizio: la tenzone è volare oltre veloci del virus

ciclismo

Ai nastri nel corso di avviamento quanto a un atmosfera irrazionale la più vecchio torneo a tappe al purgato. Scopo si gareggia egli equivalente? Controversia nel corso di ricchezza

nel corso di Dario Ceccarelli

Tour de France 2020: i fedine e outsider

Ai nastri nel corso di avviamento quanto a un atmosfera irrazionale la più vecchio torneo a tappe al purgato. Scopo si gareggia egli equivalente? Controversia nel corso di ricchezza

4′ nel corso di scorsa

A proposito di le e coi denti, assediato dalla aggressione del virus e dalla tante incertezze nel corso di una pubblicazione in tal modo inedita sorprendente, il Tour de France si arrende e dopo lunghi sforzi ci dimostrazione: questo sabato 29 agosto prende invero il inizio (le Grand Depart) Nizza per di più al di là 21 tappe domenica 20 settembre sui Elisi a Parigi. Né è un buon opportunità: falsare il quale vada solo opera meritoria. Nizza è nel distretto delle Alpi Marittime, piazza dichiarata rossa dal prefetto Bernard Gonzaleg per di più il piombare della condizione sanitaria. Né c’è vitalità, c’è invece di stendimento.

Negozi quanto a aureo, però nessuno atmosfera nel corso di ballo

Nonostante che sbandierati festeggiamenti nel corso di usanza, i tramvia e i negozi dipinti nel corso di aureo, le passeggiate sulla Promenade, Nizza è una collettività blindata in cui il ascoltatori duramente quanto a potrà avvicinarsi alla piazza nel corso di avviamento e nel corso di traguardo. Nella misura che a Parigi, con persistenza oltre preoccupata del figliare dei contagi (Per Francia superata la profondità giornaliera dei settemila casi) ha futuro cui sospettare il quale alla Rilevante Boucle. No in tal modo lontana quandanche geograficamente, Parigi resta tuttavia una dei pochi punti fermi nel corso di questa pubblicazione (la 107esima) il quale ha precedenti dal opinione del almanacco, fallito quanto a innanzi nel corso di all’incirca mesi, ticchio l’autunno, vale a dire quanto a un epoca oltre florido confronto ai caldi torridi nel corso di luglio. questo avrà una sua , egli si vedrà sistema facendo. Difficoltà questi sono dettagli perchè altre sono le questioni aperte a spiccare il volo dalla schiera del prefetto il quale, con persistenza per di più persuasione, ha poco socievole al ascoltatori le salite delle prime tappe.

Tappe quanto a arrampicata senza controllo ascoltatori

Affatto assembramenti. «State a palazzina, guardatevelo quanto a tv», dicono le influenza preoccupate per di più l’calata nel corso di una colonna il quale conta quasi 3mila persone. Tremila persone, corridori compresi, il quale attraverseranno la Francia chiusi quanto a un una rigonfiamento il quale riduca al irrilevante le distanze nonostante il avanzo del purgato. Un eccentricità il quale si scontra nonostante un presupposizione imprescindibile: il ciclismo è spasso nel corso di sistema, una ballo portatile permaloso intrappolare quanto a divieti e ordinanze. Si unità appesi a un sottilissimo, ben sapendo il quale le certezze sono poche. Un po’ come mai la tendenza italiana: si naviga alla presentazione al piano inferiore la fioretto nel corso di Damocle dei protocolli anti pandemia. Per avviamento sarebbero dovuti essere sufficiente positivi all’ nel corso di una équipe (gruppo contenuto) per di più far l’ nel corso di solo il team. Difficoltà le squadre sono riuscite a arginare la canone solamente ai corridori. Nel fatalità invece di siano membri dello gruppo, come mai è episodio nonostante i meccanici della Lotto, l’ toccherà solamente interessati. Tuttavia, da lui vedremo delle belle, poiché, andando innanzi, solo può capitare quanto a un atmosfera nel corso di sospetti il quale chissà farà dispiacersi le oltre «tradizionali» polemiche sul . , e questo va sottolineato, il Tour incentivo. Ha accettato la tenzone. Sono slittate le Giochi olimpici e Europei nel corso di , però la Rilevante Boucle, inferiore dei grandi monumenti dello spasso, vuole marchiare il etichetta quandanche quest’tempo. Né solamente per di più una diverbio nel corso di «grandeur», nel corso di alterigia (c’è quandanche quella, beninteso) però quandanche nel corso di interessi economici.

La diverbio economica

Senza accorgersi il Tour, nonostante il sconvolgimento il quale c’è situazione, (solamente tre mesi nel corso di ), solo andrebbe a rotoli. Sponsor, aziende, squadre e corridori senza controllo la visibilità del Tour uscirebbero a pezzi. Questo è il castaldo dirimente. Allorquando ci si interrogativo come mai la francese ha condizionato all’incirca a suoi piacimento solo il almanacco, il riguardo è al volo aforisma: «Money it’s a gas», cantano i Pink Floyd. Buona unità del ciclismo professionistico passa dal Tour. Un del Tour sarebbe la certificazione nel corso di un cedimento il quale porterebbe a conseguenze devastanti. Sia per di più i corridori garantiti, sia per di più tutta la trafila a ruote. Secondo questo altri Grandi Giri, d’Italia e la Vuelta nel corso di Spagna, si sono adeguate al moloch francese. Innanzi i giganti, posteriormente altri. Può dolcezza, però questa è la verità. E proclamare allo chiasso serve a zero. Il Tour si spezza, però un po’ si solco. Nel sentiero, ad tipo.

Un sentiero il quale insiste sul Mezzogiorno

I 3484 chilometri della sono concentrati prima di tutto nella unità australe della Francia. Quando dubbio quanto a Italia si corresse Roma quanto a abbasso, nonostante un estremo a Milano. Difficoltà mancheranno le salite, tutte parecchio impegnative, però senza controllo quei tapponi infiniti il quale abitualmente a luglio cuociono corridori e «suiveurs». Anche se l’unica orologio, apertura dell’traguardo a Parigi, sarà quanto a arrampicata. Una cronoscalata il quale accesso a La Planche des Belles Filles. Un Tour il quale concede modico ai velocisti, però il quale offrirà un ai personalità e agli scalatori un sogno. Fare a pezzi pronostici, nonostante in tal modo tante incostante, è eseguibile. Al opportunità scommettitori aggravio cocco Primoz Roglic, il capo della Jumbo-jet Tom Dumoulin, dal belga Van Aert (precursore alle Strade Bianche e alla Milano-Sanremo) e G. Bennet, in relazione a al Lombardia e precursore al Gran Piemonte. Unito squadrone nel corso di solo confronto il quale incrocerà i pedali nonostante il Dream Team Ineos guidato dal colombiano Egan Bernal (ultima anello gialla) e dall’equadoregno Richard Carapaz, dominatore del Gita d’Italia 2019. Vedremo come mai andrà. Roglic arriva un po’ dal Delfinato. Nella Ineos, il quale al Tour si chiama Grenadier come mai l’automezzo del confraternita il quale sponsorizza la équipe, sono stati sacrificati i antenati mostri sacri come mai Chris Froome (4 Tour vinti) e Thomas. Allontanato come mai un bacucco origine gregge, Froome andrà alla Vuelta quanto a termine nel corso di un ritorno il quale suona come mai rottamazione.

Mostra di più

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *